Gemelli sempre più digitalizzato, al via nuovo sistema TrakCare

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 17 dic. (AdnKronos Salute) - Si chiama 'TrakCare' ed è il nuovo sistema informativo adottato dal Policlinico Universitario Gemelli Irccs di Roma in virtù della collaborazione con InterSystems, leader globale nelle piattaforme informatiche per applicazioni sanitarie, aziendali e governative. Il sistema informativo 'TrakCare' è stato avviato a ottobre 2019 con successo per tutti i reparti di degenza ordinaria del Policlinico Gemelli e del presidio Columbus, comprendendo ricoveri in convenzione Ssn/Ssr e privati. Un intervento particolarmente significativo per il Policlinico "data la complessità dell'attività ospedaliera - ricorda una nota - suddivisa in 20 aree raggruppate in 7 dipartimenti con l'obiettivo di fornire cure, formazione, insegnamento e ricerca su 241 unità di cui 85 unità operative complesse, 124 unità operative semplici e 32 unità operative semplici di area".

Corredato da varie funzionalità (tra cui un sistema di cartella clinica elettronica a bordo letto ad alimentare il Dossier sanitario del paziente, una gestione unificata delle attività amministrative e di cura, la gestione della farmaco-somministrazione), TrakCare porta a significativi passi avanti nel percorso di digitalizzazione dei processi e della gestione delle informazioni aziendali del Policlinico Gemelli.

"Con TrakCare il Gemelli si è dotato di una soluzione all'avanguardia per la gestione dei complessi processi clinici e amministrativi che sono tipici di una realtà complessa come il Policlinico - evidenzia Marco Elefanti, direttore generale del Policlinico Universitario Gemelli Irccs - L'elevata integrazione tra i diversi momenti della presa in carico e cura e l'immediata fruizione delle informazioni verso le funzioni decisionali dell'azienda pongono in una nuova prospettiva la concreta possibilità di controllare i processi e di veicolarne i cambiamenti a vantaggio di efficacia ed efficienza degli stessi. Le informazioni analitiche e documentali possono inoltre essere oggetto di immediata estrazione ed elaborazione a supporto delle svariate attività di ricerca, fiore all'occhiello della nostra struttura, che nel marzo del 2018 ha ottenuto dal ministero della Salute il riconoscimento del carattere di Irccs, per le discipline di 'Medicina personalizzata' e 'Biotecnologie innovative'".