Francia sequenzia genoma coronavirus, 'si è diffuso senza mutare'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Parigi, 31 gen. (AdnKronos Salute) - Ricercatori francesi dell'Istituto Pasteur hanno annunciato di essere riusciti a completare la sequenza genetica del coronavirus di Wuhan. "La sequenza del genoma dei patogeni è cruciale per sviluppare test diagnostici specifici e identificare potenziali opzioni di intervento", ha dichiarato Sylvie van der Werf, responsabile del Centre national de référence (Cnr) virus des infections respiratoires all'Institut Pasteur.

La Cina ha diffuso l'11 gennaio la sequenza del coronavirus grazie ai prelievi effettuati sui primi pazienti. Quando sono stati dichiarati i primi casi in Francia, l'Institut Pasteur ha avviato a sua volta il sequenziamento a partire dai prelievi effettuati sui malati. "La sequenza è stata completata in 3 giorni", ha sottolineato Vincent Enouf, responsabile Cnr all'Institut Pasteur. Analizzando i risultati francesi e paragonandoli alle altre sequenze completate nel mondo, gli scienziati sono giunti alla conclusione che il coronavirus non abbia avuto bisogno di mutare per propagarsi.

"Una ventina di altre sequenze del genoma del nuovo coronavirus sono state completate nel mondo - evidenzia Enouf - e, paragonandole con le nostre, ci accorgiamo che sono tutte molto vicine. Non ci sono grandi differenze nei virus analizzati, il che fa propendere per la tesi che il coronavirus 2019-nCoV non ha avuto bisogno di mutare per adattarsi e propagarsi".