Francia, medico 'indagato' per diagnosi sindrome da elettrosmog


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 5 feb. (AdnKronos Salute) - L'Ordine dei medici francese ha aperto una procedura disciplinare contro l'oncologo 75enne Dominique Belpomme, noto per le sue posizioni sui rischi da 'elettrosensibilità', una patologia su cui però non ci sono dati scientifici validati. La segnalazione all'organo di autoregolamentazione professionale è stata avviata nel 2017 per le molte diagnosi di 'sindrome da intolleranza ai campi magnetici' firmate da Belpomme, presentate come controindicazione all'istallazione del nuovo contatore intelligente per l'energia elettrica, obbligatorio nel Paese.

Nel 2015, con l'istallazione dei contatori smart si era creato allarme per le onde elettromagnetiche. Inquietudini che erano state placate dagli studi dell'Agenzia di sicurezza sanitaria (Anses). Il dottor Belpomme, oncologo di lungo corso, visita - con una lunghissima lista d'attesa - come 'medico esperto di inquinamento', a caro prezzo. Oltre al consulto (120 euro), infatti, i pazienti sono invitati a un esame del sangue dal costo di 450 euro e a una non meglio precisata 'tomosfigmografia ultrasonora cerebrale' dal costo di 250 euro.