Formazione continua, insediata nuova Commissione Ecm


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 12 giu. (AdnKronos Salute) - Prima riunione, sotto la presidenza del ministro della Salute Giulia Grillo, per la Commissione nazionale Ecm, il nuovo organismo per la formazione continua dei medici, istituito all'Agenas per il triennio 2019-2021.

"Immagino un sistema per l’aggiornamento professionale caratterizzato da incentivi e premialità per le aziende sanitarie. Dobbiamo superare l’attuale sistema esclusivamente sanzionatorio e punitivo, che non invoglia una categoria professionale già sottoposta a gravosi impegni di lavoro. Da oggi cambino rotta per il bene del nostro Ssn", ha sottolineato la Grillo augurando buon lavoro alla nuova commissione.

La Commissione Ecm - ricorda una nota del ministero - ha il compito di assicurare una formazione continua e qualificata a tutti i professionisti che operano nel sistema salute, per garantire prestazioni sanitarie di qualità e aggiornate alle conoscenze scientifiche e tecnologiche, per rispondere al meglio ai bisogni dei pazienti e alle complessità crescenti del servizio sanitario. E' stata ricostituita con decreto del ministro della Salute del 17 aprile 2019 ed è presieduta dallo stesso ministro, affiancata dal coordinatore della Commissione salute e dal presidente della Federazione degli Ordini dei medici come vicepresidenti.

Sono componenti di diritto della Commissione Ecm il direttore generale dell'Agenas; il direttore generale delle Risorse umane e delle professioni sanitarie del ministero della Salute e Olinda Moro, come segretario, responsabile del Supporto amministrativo-gestionale della Commissione nazionale per la formazione continua.

Gli altri componenti sono Marinella D’Innocenzo, Daniela Russetti, Walter Mazzucco, Giacomo Walter Locatelli e Eugenio Agostino Parati per il ministero della Salute; Vincenzo Gentile e Gian Vincenzo Zuccotti per il ministero della Salute su proposta del ministro dell’Istruzione, dell’università e della ricerca; Silvia Falsini, Franco Ripa, Massimiliano Barresi, Claudio Costa, Luigi Califano, Marco Biagio Marsano, Paolo Messina e Roberto San Filippo per la Conferenza Stato-Regioni; Roberto Stella e Roberto Monaco della Fnomceo; Alessandro Nisio per la Commissione nazionale Albo odontoiatri; Giovanni Zorgno per la Federazione nazionale degli Ordini dei farmacisti; Gaetano Penocchio per la Federazione nazionale Ordini veterinari italiani; Nausicaa Orlandi per la Federazione nazionale degli Ordini dei chimici e fisici; Roberto Calvani per il Consiglio nazionale Ordini psicologi; Claudia Dello Iacovo per l’Ordine nazionale dei biologi; Palmiro Riganelli e Pierpaolo Pateri per la Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche; Marialisa Coluzzi per la Federazione nazionale degli Ordini della professione ostetrica; Emiliano Mazzucco, Anna Giulia De Cagno, Gianluca Signoretti e Alessandro Macedonio per la Federazione nazionale Ordini dei tecnici sanitari di radiologia medica, delle professioni sanitarie tecniche, della riabilitazione e della prevenzione.