Fnomceo, 'su vaccinazione scudo penale rende tranquilli professionisti'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 16 feb. (Adnkronos Salute) - Nella somministrazione dei vaccini anti Covid, i medici, "sono tranquilli", sul piano legale, tutelati "dal cosiddetto 'scudo penale', il Dl 44 del 2021 convertito in legge in cui, per le conseguenze legate al vaccino che non dipendono dall'imperizia del medico, si sancisce che il professionista non è punibile. Credo che questa norma, che noi abbiamo fortemente richiesto e ottenuto nel 2021, abbia molto rassicurato i medici e anche gli altri operatori sanitari che ne hanno avuto beneficio. E ha consentito ai camici bianchi vaccinatori di poter aderire alla campagna vaccinale in modo assolutamente tranquillo". Lo ha detto all'Adnkronos Salute il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), Filippo Anelli rilevando che "in una campagna in cui abbiamo somministrato oltre 132 milioni di dosi non sono emersi particolari problemi nella somministrazione".

"Lo scudo penale - aggiunge Anelli - consente di lavorare con maggiore serenità. Ed è giusto che sia così, perché anche gli eventuali effetti collaterali non dipendono dall'esercizio professionale ma sono reazioni intrinseche al vaccino". La punibilità dell'operatore sanitario, secondo la norma "è esclusa quando l’uso del vaccino è conforme alle indicazioni contenute nel provvedimento di autorizzazione all’immissione in commercio, emesso dalle competenti autorità, e alle circolari pubblicate sul sito istituzionale del ministero della Salute relative alle attività di vaccinazione".

"Ovviamente - conclude Anelli - nei casi gravi, come nei 22 decessi che l'Agenzia del farmaco riferisce come correlabili al vaccino anti Covid gli operatori sanitari che hanno eseguito il vaccino saranno coinvolti nell'eventuale azione legale ma non sono punibili".