Fnomceo, 'saranno di nuovo Ordini a sospendere medici non vaccinati'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 2 dic. (Adnkronos Salute) - Secondo le nuove norme sulla vaccinazione degli operatori sanitari, appena entrate in vigore, "entro il 15 dicembre tutti i medici dovranno fare la terza dose" di vaccino anti Covid. E "cambia anche la modalità per verificare se i professionisti si sono vaccinati: sinora era stato demandato alle Asl il potere di sospendere i medici che non si erano vaccinati. Oggi invece questa potestà ricade nuovamente sugli Ordini professionali". Lo spiega Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo), in un videomessaggio che andrà in onda nel prossimo numero di Fnomceo Tg Sanità, in cui presenta le azioni messe in campo per applicare al meglio le nuove norme sulle sospensioni per gli operatori sanitari non vaccinati, previste dal Dl 172 del 26 novembre scorso. Obbligo di vaccino "già presente nel decreto del primo aprile di quest'anno e ribadito ulteriormente con il nuovo provvedimento", ricorda.

Il potere di sospensione da parte degli Ordini, secondo Anelli, è un aspetto importante "perché finora l'applicazione di quel pezzo di legge non è stata uniforme su tutto il territorio italiano e ha determinato una serie di ingiuste ripercussioni, frutto di un'anomala applicazione del disegno di legge. Oggi ripartiamo in maniera diversa. Gli Ordini tornano a fare quello che hanno sempre fatto, curare l'iscrizione, le sospensioni o le cancellazioni dall'albo e quindi, in questo caso, nel momento in cui un medico non sarà vaccinato, se non per ragioni di salute dovrà essere sospeso e lo farà il suo Ordine. Lo farà attraverso una serie di interventi che stiamo coordinando insieme con il ministero della Salute".

La Federazione, aggiunge Anelli, "sarà protagonista perché interrogherà la piattaforma nazionale sui Green pass da cui estrarrà i nominativi dei medici che non sono vaccinati e li invierà agli Ordini di riferimento. Agli Ordini invierà anche i moduli per chiedere ai medici, nei 5 previsti dalla legge, le motivazioni. E poi gli Ordini procederanno alle sospensioni. Credo che un'iniziativa di questo genere ribadisca la nostra ferma determinazione nel dire che la vaccinazione è lo strumento più efficace per uscire dal Covid".