Fnomceo, 'molto preoccupati, con Omicron numeri crescono'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 14 dic. (Adnkronos Salute)() - "Il quadro epidemiologico non volge al meglio. Questo ci lascia molto preoccupati come medici". A dirlo all'Adnkronos Salute è Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo). "Se ci preoccupa l'impatto della variante Omicron di Sars-CoV-2? Sì - risponde - perché i dati sono in salita. Al di là del dato quotidiano, la curva va verso l'alto sia in termini di contagi e sia di incidenza sulle terapie intensive e sui ricoveri".

"Per fortuna, il rapporto fra contagiati e ricoverati o morti è molto più basso rispetto a quello dell'anno scorso - puntualizza Anelli - ma comunque le due curve sono in ascesa e d'altra parte l'esperienza anche di altri Paesi europei non ci fa star tranquilli".