Fnomceo,'implementare ruolo medici Polizia contro violenze su operatori'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 5 giu. (Adnkronos Salute) - “Siamo fieri della sanità della nostra Polizia di Stato. I 400 medici della Polizia svolgono funzioni di fondamentale importanza e delicatezza. E' nel campo della sicurezza degli operatori sanitari che auspichiamo un sempre maggior coinvolgimento dei colleghi della Polizia di Stato, sia per le questioni legate all’epidemia di Covid-19, sia per la prevenzione delle aggressioni contro i professionisti della sanità. La sicurezza è infatti un diritto degli operatori della sanità, ed è presupposto fondamentale e ineludibile della sicurezza delle cure". Così il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici chirurghi e odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, al termine dell’incontro, avvenuto a Roma, con il capo della Polizia, Franco Gabrielli, e con Fabrizio Ciprani, a capo della Sanità della Polizia.

“Prezioso è stato il ruolo della Sanità della Polizia di Stato durante l’epidemia di Covid-19, non solo per le attività di assistenza ai colleghi e alla popolazione, anche in questa fase 2 – conclude Anelli - ma in termini di supporto tecnico-scientifico, tramite studi e pubblicazioni di grande qualità e utilità per la sicurezza sul lavoro di tutti gli operatori sanitari”.