Fnomceo, 'con dati in salita quarta dose servirà prima di autunno'

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 30 mar. (Adnkronos Salute) - "I dati pandemici non sono confortanti: se continua così, la quarta dose diventerà uno degli strumenti possibili da utilizzare anche a breve termine. Noi avevamo ipotizzato l'autunno ma, se continua così, probabilmente dovremmo proteggere i nostri anziani e le persone più fragili prima. Credo che il Governo dovrà valutare, insieme con i tecnici, l'opportunità di avviare una campagna vaccinale con la quarta dose" . Lo ha detto all'Adnkronos Salute Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo).

"Il numero dei contagi da Sars-Cov-2 è salito molto, e anche il numero delle morti non scende rapidamente. Questo preoccupa i medici. Anche molti dei reparti sono pieni. Una pressione sulle strutture non si può negare. Credo, inoltre, che ci sia una sottostima dei casi, perché la possibilità di usare i test fai da te fa saltare il meccanismo del contact tracing e della registrazione dei casi, con il risultato che non abbiamo la misura reale dei contagi", conclude.