Firenze, in Santa Croce luogo della memoria per sanitari morti di coronavirus

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Firenze, 13 lug. (Adnkronos Salute) - Sarà custodito e valorizzato nella basilica di Santa Croce di Firenze, luogo della memoria collettiva del Paese, l'impegno e il sacrificio di medici, infermieri e operatori sanitari - donne e uomini - che hanno perso la vita in Italia per salvare migliaia di vite umane e combattere Covid-19. Nel complesso monumentale verrà realizzata un'iniziativa permanente che verrà presentata mercoledì 15 luglio, alle 11 nel primo chiostro.

Il progetto è promosso da Opera di Santa Croce, Comunità dei Frati minori conventuali, Fondo edifici di culto (Fec) e Comune di Firenze, in collaborazione con la Federazione nazionale Ordini delle professioni infermieristiche (Fnopi) e la Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo).

L'iniziativa sarà illustrata da Irene Sanesi, presidente dell'Opera di Santa Croce; padre Paolo Bocci, rettore della basilica; Anna Chiti Batelli in rappresentanza di prefetto e Fec; Tommaso Sacchi, assessore alla Cultura del Comune di Firenze; Barbara Mangiacavalli, presidente Fnopi; Teresita Mazzei, presidente dell'Ordine dei medici di Firenze in rappresentanza di Fnomceo.