Finasteride: nessun aumento a lungo termine del rischio di PCa di alto grado

  • Goodman PJ & al.
  • N Engl J Med
  • 24/01/2019

  • Deepa Koli
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La terapia preventiva con finasteride non aumenta l’incidenza di tumore della prostata (prostate cancer, PCa) ad alto rischio nel follow-up a lungo termine della sperimentazione sulla prevenzione del tumore della prostata (Prostate Cancer Prevention Trial, PCPT).
  • I pazienti trattati con finasteride hanno evidenziato un’incidenza inferiore di decessi specifici a causa di PCa, ma la differenza non era statisticamente significativa.

Perché è importante

Disegno dello studio

  • Nello studio PCPT 18.882 uomini di età ≥55 anni con esplorazione rettale digitale normale e PSA ≤3 ng/ml sono stati assegnati casualmente a ricevere finasteride o placebo per 7 anni.
  • Lo stato di sopravvivenza è stato valutato in base all’archivio dei decessi della previdenza sociale (Social Security Death Index) fino al 2014.
  • Finanziamento: National Cancer Institute.

Risultati principali

  • Il follow-up mediano era di 18,4 anni.
  • I decessi correlati al cancro erano 42 nel gruppo trattato con finasteride e 56 nel gruppo di controllo (HR: 0,75; IC 95%: 0,50–1,12).
  • Nel gruppo trattato con finasteride rispetto a quello trattato con placebo:
    • casi di tumore con punteggio di Gleason 7–10: 20 vs. 18;
    • casi di tumori con punteggio di Gleason 8–10:  11 vs. 13.

Limiti

  • Non sono stati riportati eventi avversi.
  • Dati mancanti.