Fattori psicologici influiscono sulla qualità del sonno dei pazienti con tumore polmonare

  • Papadopoulos D & al.
  • Psychooncology
  • 02/07/2019

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Ansia, stress e adattamento positivo sono associati in modo significativo a un sonno di scarsa qualità dei pazienti con tumore polmonare sottoposti a chemioterapia.

Perché è importante

  • I pazienti oncologici riferiscono tassi più elevati di disturbi del sonno rispetto alla popolazione generale, ma mancano dati sulla qualità del sonno dei pazienti con tumore polmonare.
  • Gli autori considerano l’associazione con le strategie di adattamento positivo “inaspettata” e “in contrasto con la ricerca precedente”. Ipotizzano che l’adattamento positivo possa essere una conseguenza del sonno di scarsa qualità: i pazienti che dormono meglio lamentano meno stress e hanno una minore necessità di capacità di adattamento.

Disegno dello studio

  • Centodiciannove pazienti con tumore polmonare sottoposti a chemioterapia.
  • Finanziamento: nessuno.

Risultati principali

  • Il 58,2% dei pazienti aveva un sonno di scarsa qualità.
  • Secondo l’analisi multivariabile il sonno di scarsa qualità era associato in modo significativo ad ansia (aOR: 1,17; IC 95%: 1,01–1,35), stress (aOR 1,14; IC 95%: 1,04–1,25) e adattamento positivo (aOR: 1,15; IC 95%: 1,02–1,31).
  • Secondo l’analisi multivariabile gli episodi di sonno di scarsa qualità erano associati ad affaticamento significativamente maggiore (coefficiente beta: 1,56; IC 95%: 0,61–2,50) e stato di validità basso (OR: 5,17; IC 95%: 1,60–16,72).
  • L’associazione tra qualità del sonno e affaticamento era parzialmente mediata dai sintomi di stress (P=0,030).

Limiti

  • Studio monocentrico, su una popolazione interamente greca.