ESMO 2018 – I dati di stato generale di salute e di qualità di vita favoriscono il talazoparib nei pazienti con carcinoma mammario triplo negativo e mutazioni BRCA1/2


  • Michael Simm
  • Oncology Conference reports
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

È stata effettuata un'analisi di sottogruppo su 190 donne con carcinoma mammario triplo negativo (TNBC) nel trial EMBRACA. Gli esiti riferiti per le pazienti (PRO) hanno dimostrato che quelle che assumevano talazoparib (TALA) rispetto al trattamento chemioterapico di scelta del medico (PCT) presentavano un miglioramento significativo rispetto alla baseline e un ritardo nel tempo al deterioramento (TTD) nello stato di salute globale, nella qualità di vita (GHS/QoL) e nei sintomi dolorosi.

Perché è importante

Il trial EMBRACA di fase 3 ha dimostrato un miglioramento statisticamente significativo nella sopravvivenza senza progressione con il PARP-inibitore TALA vs PCT (media PFS 5,8 vs 2,9 mesi) nelle pazienti con TNBC avanzato e mutazioni BRCA. Le analisi post hoc qui presentate hanno aggiunto i PRO, consentendo una valutazione più completa dei costi e benefici per questo trattamento.

Risultati principali

  • Si è avuta una differenza di 12,5 punti nel cambiamento globale dalla baseline in GHS/QoL a favore di TALA vs PCT (95% CI 7,1-17,8, P
  • TALA ha ritardato significativamente il tempo al deterioramento TTD in GHS/QoL rispetto a PCT (media 24,3 vs 4,5 mesi, rapporto di rischio, HR: 0,33, P
  • Anche il TTD relativo al dolore è stato ritardato significativamente con TALA: media 22,7 vs 5,6 mesi, HR: 0,25, P

Disegno dello studio

I PRO sono stati valutati usando questionari (EORTC QLQ-C30 e modulo per carcinoma mammario, QLQ-BR23) alla baseline, all'inizio di ogni ciclo di trattamento e alla fine del trattamento. Sono stati calcolati anche il TTD (variazione di ≥10 punti) in GHS/QoL e i sintomi dolorosi.

Limiti

In questo trial non erano permessi agenti a base di platino, quindi non è stato possibile un confronto alla pari di un PARP-inibitore con la terapia con platino.

Finanziamento

Pfizer, Inc.