Emergenza-urgenza, sinergia tra Ausl Romagna e Sanità Militare


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Cesena, 16 mag. (AdnKronos Salute) - Nuova sinergia tra la sanità pubblica romagnola e la Sanità Militare. E' stata sottoscritta oggi la convenzione tra l'Ausl della Romagna e gli enti militari dell'Aeronautica e dell'Esercito delle province di Forlì-Cesena, Rimini e Ravenna, "per l'implementazione delle competenze cliniche in emergenza-urgenza del personale sanitario militare presso le strutture sanitarie dell'azienda sanitaria", sottolinea l'Ausl.

Nasce così un gruppo di lavoro paritetico formato da 6 unità (3 medici militari di nomina dello Stato Maggiore Difesa e 3 medici nominati dalla Direzione generale cura della persona, salute e welfare della Regione Emilia Romagna). Partirà negli ospedali un percorso di formazione che prevede corsi, lezioni e attività didattica sul campo presso le unità operative dell'area dell'emergenza-urgenza dei presidi ospedalieri di Cesena, Forlì, Rimini e Ravenna.

Il focus della redazione del protocollo viene delineato dall'Unità operativa sviluppo organizzativo, formazione e valutazione dell'Ausl Romagna e dal tenente colonnello Nicola Marcello per gli aspetti tecnici riguardanti la Sanità Militare (Igesan) e il coordinamento degli incontri del Comitato paritetico regionale.