Efficacia nel mondo reale di natalizumab e fingolimod nella sclerosi multipla recidivante-remittente


  • Notizie sui farmaci - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

Efficacia nel mondo reale di natalizumab e fingolimod nella sclerosi multipla recidivante-remittente: risultati da uno studio multicentrico italiano

A cura del Dott. Andrea Ballerini

L'introduzione negli anni '90 delle prime terapie modificanti la malattia (disease modifying therapies, DMT) basate su interferone-beta e glatiramer acetato, seguite poi dall’approvazione di farmaci orali utilizzabili in prima linea (quali la teriflunomide ed il dimetilfumarato) ha modificato radicalmente la gestione dei pazienti affetti da sclerosi multipla (SM). Questo cambiamento è stato supportato dalla loro efficacia dimostrata sugli esiti clinici e sulle valutazioni in risonanza magnetica (RM), nonché dalla loro buona tollerabilità e profilo di sicurezza. Tuttavia, c'è una percentuale considerevole di pazienti che sono considerati "non-responder" o che rispondono solo parzialmente a queste terapie.

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale