Dopo un’infanzia difficile lo sport di squadra favorisce la salute mentale


  • Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • I soggetti che hanno sperimentato esperienze infantili negative (Adverse Childhood Experiences, ACE) e partecipano a sport di squadra durante l’adolescenza (12-18 anni) hanno una migliore salute mentale da adulti rispetto a coloro che non hanno praticato questi sport.
  • L’associazione è più evidente per i maschi che per le femmine.
  • Gli sport di squadra possono favorire la resilienza di questi soggetti a rischio di ansia e depressione.

 

Descrizione dello studio

  • Sono stati analizzati i dati relativi a 9.668 partecipanti allo studio National Longitudinal Study of Adolescent to Adult Health e sono stati identificati i soggetti esposti a 1 (n=4.888) o 2 o più (n=2.084) ACE (abuso fisico e sessuale, trascuratezza, genitori dediti all’alcol o incarcerati, genitore single).
  • È stata valutata l’associazione tra la partecipazione a sport di squadra tra i 12 e i 18 anni e la diagnosi di depressione e/o ansia e sintomi depressivi a 24-32 anni.
  • I modelli di regressione logistica multivariabile sono stati pesati (propensity score) per fattori associati alla partecipazione a sport di squadra e controllati per caratteristiche individuali, familiari e scolastiche.
  • Fonte di finanziamento: University of California.

 

Risultati principali

  • La partecipazione a sport di squadra durante l’adolescenza si associava significativamente a una probabilità più bassa di ricevere una diagnosi di depressione (16,8% contro 22,0%; adjOR 0,76; IC 95% 0,59-0,97) o ansia (11,8% contro 16,8%; adjOR 0,70; IC 95% 0,56-0,89) e di avere sintomi depressivi (21,9% contro 27,5%; adjOR 0,85; IC 95% 0,71-1,01).
  • L’analisi stratificata mostrava un’associazione significativa per tutti gli esiti per i maschi (depressione adjOR 0,67 [IC 95% 0,46-0,99]; ansia adjOR 0,66 [IC 95% 0,45-0,96]; sintomi depressivi adjOR 0,75 [IC 95% 0,56-0,99] e per un solo esito per le femmine (ansia adjOR 0,73 [IC 95% 0,54-0,98]).

 

Limiti dello studio

  • I pazienti con ACE sono soggetti a recall bias.
  • L’esposizione (partecipazione allo sport di squadra) è valutata in base alla risposta a un questionario e potrebbe non corrispondere alla realtà.  

 

Perché è importante

  • Le esperienze infantili negative si associano a problemi di salute mentale sul lungo periodo.
  • Identificare fattori che influiscono positivamente sulla salute mentale può aiutare a programmare interventi mirati.