Dog therapy all'ospedale San Paolo di Milano


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 6 feb. (AdnKronos Salute) - Il 5 febbraio è partito all'Asst Santi Paolo e Carlo di Milano il progetto nazionale di dog therapy 'Basta una zampa', ideato e sostenuto da 'For a Smile Onlus', attivo da 3 anni nelle strutture ospedaliere di Torino e Roma, e a Milano dal 2018 all'ospedale San Raffaele e dal 2019 all'Istituto neurologico Carlo Besta.

"L'iniziativa - afferma Giuseppe Banderali, direttore di Pediatria del Presidio San Paolo - si inserisce in un percorso sempre più incentrato sul bambino, nel favorire il suo benessere anche in un momento difficile come può essere quello di un contesto ospedaliero. E' una grande opportunità per tutti i nostri bambini ricoverati: i cani da sempre hanno rappresentato il migliore amico dell'uomo, fornendo supporto e amicizia anche senza parlare la stessa lingua. E' per noi un piacere e onore poter prendere parte a questo bellissimo progetto e ci auguriamo che possa procedere in modo proficuo di qui a venire per tutti i nostri bambini!".

'Basta una zampa' - ricordano dall'azienda dei Santi - sostiene i piccoli pazienti nel corso della loro routine ospedaliera-terapeutica attraverso l'interazione giocosa con un cagnolino addestrato appositamente e il suo coadiutore che, "in questi momenti delicati, spesso dominati da forti insicurezze, ansie e paure, diventa per i bambini un supporto prezioso e fondamentale, andando così a stimolare la serotonina, il cosiddetto ormone della felicità". Il progetto, nel triennio 2018-20, ha coinvolto 33.120 bambini raggiungendo con successo il traguardo di 724 ore di dog therapy e 362 incontri in 10 ospedali italiani.