Documento informativo per il cittadino sulla prevenzione delle malattie cerebrovascolari lungo il corso della vita

  • Antonello Viti De Angelis
  • Linee Guida
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Ministero della Salute

Documento informativo per il cittadino sulla prevenzione delle malattie cerebrovascolari lungo il corso della vita

Le malattie cerebrovascolari più frequenti sono l’ictus ischemico (circa l’80% degli eventi cerebrovascolari acuti), l’emorragia intracerebrale (15-20%), l’emorragia subaracnoidea (3-5%) e gli eventi cerebrovascolari acuti mal definiti (1-3%).

A livello mondiale le malattie cerebrovascolari sono la seconda causa di morte e la terza causa di disabilità oltre a essere responsabili di circa un decimo degli anni persi per morte prematura o disabilità (disability-adjusted life years, DALY). Sono anche responsabili di un considerevole carico sociale (burden) per il paziente e per i familiari che lo assistono.

Anche in Italia le malattie cerebrovascolari sono la seconda causa di morte, dopo le malattie ischemiche del cuore; secondo i dati ISTAT nel 2018 si sono verificati complessivamente 55.434 decessi dovuti a tali patologie (22.062 maschi e 33.372 femmine), che rappresentano il 8,8% di tutti i decessi verificatisi nel nostro Paese in quell’anno.

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina