Dl agosto, salta incremento spesa per acquisto prestazioni da privato


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 7 ago. (Adnkronos Salute) - La bozza finale del 'Pacchetto salute' del decreto agosto, che dovrebbe andare oggi in Consiglio dei ministri, non prevede più per il 2020 l'incremento dell’1% della spesa per l’acquisto di prestazioni dal privato. La misura era una delle norme previste dal decreto per recuperare visite, esami ed altre prestazioni del Ssn che non è stato possibile effettuare nei mesi scorsi per l'emergenza Covid-19. A quanto si apprende, dal momento che non si è ancora arrivati alla firma del contratto della sanità privata, non ci sono le condizioni per affidare al privato ulteriori risorse, pari a circa 120 milioni di prestazioni.

Restano confermate le altre misure, con un investimento di oltre 482,5 milioni di euro per recuperare prestazioni ambulatoriali, screening e ricoveri ospedalieri non erogati a causa del Covid-19 e abbattere così le liste di attesa in sanità.