dg Rm 6, con nuovi letti ospedale Castelli raddoppiata recettività


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 1 ago. (AdnKronos Salute) - "Grazie a un incessante lavoro con la Regione Lazio in pochi mesi abbiamo attivato due terzi dei posti letto previsti dalla configurazione a regime (oltre 300) e abbiamo quasi raddoppiato la capacità recettiva con la quale eravamo partiti". E' il commento del direttore generale della Asl Roma 6, Narciso Mostarda, al decreto del Commissario ad acta, emanato oggi, che amplia la dotazione di posti letto dell'ospedale dei Castelli di Ariccia.

Si tratta di un aumento di 52 posti letto in regime di acuzie, di cui 48 ordinari e 4 di Day surgery, che saranno attivi entro settembre e sono così suddivisi: 3 in chirurgia generale, 4 in Day surgery multispecialistico, 3 in ortopedia e traumatologia, 4 in neonatologia, 10 in cardiologia, 15 in Medicina generale, 2 in psichiatria, 11 in medicina d’urgenza. La struttura ospedaliera arriva, così, a circa 200 posti letto complessivi.

"Il 18 dicembre 2018 - continua Mostrada - si è messa in moto una macchina straordinaria: in sette mesi l'ospedale è diventato il punto di riferimento della sanità pubblica dei Castelli, ha risposto alla domanda di salute del territorio accogliendo e accentrando le attività di due ospedali storici, superandoli, non solo nella quantità di prestazioni erogate, ma anche, e soprattutto, in termini di complessità e qualità. Ringrazio tutto il personale sanitario e gli operatori che stanno contribuendo al raggiungimento di questi risultati".