CRPC: la terapia con il radioligando 177Lu-PSMA evidenzia benefici in una metanalisi

  • Sadaghiani MS & al.
  • Prostate

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Endoradioterapia/terapia con radioligando mirata all’antigene di membrana prostatico specifico (prostate-specific membrane antigen, PSMA) per i pazienti affetti da tumore prostatico resistente alla castrazione (castration-resistant prostate cancer, CRPC) metastatico.
  • Qualsiasi diminuzione del PSA e una diminuzione ≥50% del PSA evidenziano un prolungamento della sopravvivenza dopo la terapia con 177Lu-PSMA.

Perché è importante

  • I risultati suggeriscono l’uso di terapia con 177Lu-PSMA in questo quadro.

Disegno dello studio

  • Una metanalisi di 69 studi che hanno incluso 4.157 pazienti affetti da CRPC metastatico che hanno ricevuto endoradioterapia/terapia con radioligando mirata al PSMA.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Nella metanalisi di 2 studi randomizzati controllati, 177Lu-PSMA-617 è risultato associato a una percentuale significativamente maggiore di pazienti che hanno ottenuto una diminuzione ≥50% del PSA rispetto ai controlli (OR=5,33; P<0,05).
  • La sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) è risultata significativamente migliore nei pazienti che hanno ottenuto una qualsiasi diminuzione del PSA dopo la terapia con 177Lu-PSMA (HR=0,26; P<0,00001) e in quelli con una riduzione ≥50% del PSA (HR=0,52; P<0,00001).
  • La risposta in termini di PSA è risultata simile con 177Lu-PSMA per diagnostica per immagini e trattamento e 177Lu-PSMA-617.

Limiti

  • La maggior parte degli studi era di tipo retrospettivo, con eterogeneità significativa nella metanalisi.