CRC: la sede influenza il rischio di secondo tumore primitivo gastrointestinale

  • Broman KK & al.
  • Ann Surg Oncol
  • 04/04/2019

  • Emily Willingham, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • La sede del tumore del colon-retto (colorectal cancer, CRC) è legata al rischio di sviluppare secondi tumori primitivi gastrointestinali (GI) in sedi specifiche.

Perché è importante

  • Un’anamnesi di CRC è già un noto fattore di rischio di secondo tumore primitivo GI, ma i rischi per sedi specifiche non sono altrettanto chiari.

Risultati principali

  • Il 30,3% dei tumori era situato sul lato destro, il 35,3% sul lato sinistro, il 34,3% era un primo CRC primitivo rettale (tutti superiori alla media).
  • Il 4,3% dei pazienti ha sviluppato un secondo tumore primitivo GI (64% CRC; 36% no).
  • Un tumore primitivo in qualsiasi sede era legato a:
    • aumento del rischio di tumore dell’intestino tenue (rapporto standardizzato di incidenza [standardized incidence ratio, SIR], 2,95 [IC 95%: 2,82–3,08]); 
    • tumore delle vie biliari (1,29 [1,22–1,36]) e
    • altri CRC (sedi multiple); ma
    • rischio inferiore di tumore del fegato (0,78 [0,74–0,82]) e della cistifellea (0,65 [0,59–0,72]).
  • Il CRC primitivo sul lato destro era legato a un aumento del rischio di tumori maligni dell’intestino tenue (SIR: 4,06 [IC 95%: 3,78–4,36) e del pancreas (1,14 [1,09–1,19]) rispetto a sedi iniziali sul lato sinistro/nel retto.
  • La sede sul lato sinistro era legata a un aumento del rischio di tumori dell’esofago (SIR: 1,16 [IC 95%: 1,08–1,24]).
  • Il rischio di tumore del pancreas era inferiore in caso di sede iniziale del tumore primitivo sul lato sinistro/nel retto.

Disegno dello studio

  • Studio retrospettivo; 281.413 pazienti con CRC (42% localizzato).
  • Follow-up mediano di 4,9 anni.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Studio retrospettivo; si deve supporre un qualche errore di classificazione nelle cartelle cliniche.
  • Non sono disponibili informazioni su fattori di rischio cruciali (es. anamnesi familiare, malattia infiammatoria intestinale).
  • Il follow-up è possibilmente troppo breve per catturare alcuni casi.