CRC: l’HRT dopo la diagnosi migliora la sopravvivenza nelle donne

  • Int J Cancer

  • Kelli Whitlock Burton
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Le donne sottoposte a terapia di sostituzione ormonale (hormone replacement therapy, HRT) dopo la diagnosi di tumore del colon-retto (colorectal cancer, CRC) hanno evidenziato una riduzione del 30% della mortalità per qualsiasi causa e una diminuzione del 24% della mortalità tumore-specifica rispetto a quelle che non la usano.
  • Il rischio di mortalità è persino inferiore nelle donne sottoposte ad HRT prima e dopo la diagnosi.

Perché è importante

  • I dati sull’associazione tra HRT e OS dopo la diagnosi di CRC sono scarsi.

Disegno dello studio

  • 1.109 pazienti con CRC hanno ricevuto HRT dopo la diagnosi.
  • Follow-up medio: 5,4 anni.
  • Finanziamento: Swedish Research Council, Swedish Council for Working Life and Social Research e altri.

Risultati principali

  • Il 67% delle pazienti ha ricevuto HRT prima della diagnosi.
  • L’HRT dopo la diagnosi di CRC era associata a una riduzione del 26% della mortalità del CRC (HR: 0,74; IC 95%: 0,62–0,88) e a una riduzione del 30% della mortalità per qualsiasi causa (HR: 0,70; IC 95%: 0,60–0,82).
  • Il rischio di mortalità era inferiore nelle donne sottoposte a HRT prima e dopo la diagnosi di CRC (HR della mortalità del CRC: 0,71; IC 95%: 0,58–0,88 e HR della mortalità per qualsiasi causa: 0,66; IC 95%: 0,55–0,80) rispetto a solo dopo la diagnosi (HR della mortalità del CRC: 0,79; IC 95%: 0,58–1,07 e HR della mortalità per qualsiasi causa: 0,80; IC 95%: 0,60–1,05).

Limiti

  • Studio retrospettivo con coorte interamente svedese.