Covid, vaccinato il 99,5% degli infermieri, 2.600 i sospesi

  • Univadis
  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 23 feb. (Adnkronos Salute) - La quasi totalità degli infermieri, il 99,5%, si è vaccinata contro Covid-19. Solo una sparuta minoranza, dunque, è stata sospesa per non aver ottemperato all'obbligo vaccinale per i sanitari. In particolare, a gennaio, erano circa 5.400 sospesi ma, nel frattempo, sono state circa 2.800 le successive revoche per vaccinazione avvenuta. Rimangono quindi poco più di 2.600. A tracciare il quadro, per l'Adnkronos Salute, la Federazione nazionale Ordini professioni infermieristiche (Fnopi).

"Sul periodo 2020/2022 la percentuale dei sospesi sul numero totale degli infermieri in attività è dello 0,5%", indica la Federazione.