Consulenza genetica e test genetici in oncologia

  • Antonello Viti De Angelis
  • Linee Guida
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

AIOM - SIGU

Consulenza genetica e test genetici in oncologia

Aspetti critici e proposte edizione dicembre 2021

La Genetica Clinica Oncologica (GCO) è nata negli anni ’90 per far fronte alle sfide poste dall’applicazione nella pratica medica corrente della scoperta dei geni responsabili di alcune forme non rare di tumori ereditari, quali il tumore ereditario del colon-retto non associato a poliposi (o sindrome di Lynch, 1993-1997) ed il tumore ereditario della mammella e dell’ovaio (1994-1995)

Nell’ambito della genetica oncologica, il processo clinico che conduce alla diagnosi di tumore ereditario e alla gestione dei soggetti ad alto rischio genetico di cancro viene comunemente denominato “Consulenza Genetica Oncologica” (CGO).

E’ importante sottolineare che, in questa sede, con il termine di “tumori ereditari” ci si intende riferire a quelle patologie oncologiche che insorgono a causa della presenza di varianti genetiche costitutive che conferiscono rischi di cancro sensibilmente superiori a quelli della popolazione generale

- Riproduzione riservata e per uso personale
- Scarica il documento completo in formato PDF dal link a fondo pagina