Conferme di efficacia e sicurezza del Radio-223 nel tumore prostatico resistente a castrazione


  • Daniela Ovadia — Agenzia Zoe
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Nei pazienti con carcinoma della prostata metastatico e resistente a castrazione il trattamento con Radio-223 migliora gli esiti, senza particolari problemi di tollerabilità. Questi risultati riferiti alla pratica clinica quotidiana sono stati recentemente pubblicati su Oncology Letters da un gruppo di ricercatori italiani guidati da Arsela Prelaj dell’Università La Sapienza di Roma, e Sara Elena Rebuzzi dell’IRCCS San Martino di Genova.

“Il Radio-223 dicloruro è un radioisotopo che si lega in modo selettivo a molecole presenti in aree di elevata attività metabolica come le metastasi ossee” spiegano gli autori, ricordando che i pazienti con tumore prostatico resistente a castrazione spesso sviluppano metastasi ossee che causano importanti problemi clinici e riducono notevolmente la qualità di vita. Per valutare i fattori clinici e biochimici legati a sopravvivenza e sicurezza del trattamento con Radio-223, i ricercatori hanno analizzato in modo retrospettivo i dati di 32 pazienti sottoposti alla terapia. “Alla valutazione scintigrafica il 41% dei pazienti mostrava una risposta parziale con un tasso di controllo della malattia del 91%; il 56% mostrava risposta a livello della fosfatasi alcalina e il 25% del PSA e il 41% mostrava riduzione del dolore” precisano Prelaj e colleghi.

Dall’analisi è emerso che risposta alla scintigrafia e stabilità risultano legate a maggiori sopravvivenza mediana libera da progressione (mPFS) (13 e 12 vs. 6 mesi; P=0,002) e sopravvivenza generale mediana (16 e 12 vs. 6 mesi; P=0,003). Sulla stessa linea i dati relativi a risposta in termini di fosfatasi alcalina e di PSA, mentre l’associazione tra riduzione del dolore e maggiore mPFS e mOS non ha raggiunto la significatività. “Valori basali di ALP