Come si migliorano gli esiti del linfedema legato a tumore mammario nelle donne in sovrappeso?


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • Un intervento di calo poderale protratto per 12 mesi con o senza un programma di esercizio a domicilio non migliora gli esiti del linfedema associato a tumore mammario in donne in sovrappeso.
  • Un programma di esercizio con supervisione potrebbe essere più efficace di quello a domicilio.

Descrizione dello studio

  • Lo studio randomizzato (Women in Steady Exercise Research [WISER] Survivor clinical trial ) ha coinvolto 351 donne in sovrappeso con linfedema legato a tumore mammario.
  • Il follow up è stato condotto per un anno dall’inizio dell’intervento.
  • Nello studio sono stati previsti un programma di esercizio a domicilio di 52 settimane con esercizio di forza/resistenza 2 volte a settimana e 180 minuti di camminata a settimana, un programma di perdita di peso di 20 settimane (sostituzione dei pasti) e 52 settimane di couselling per la modifica dello stile di vita e una combinazione dell’esercizio a domicilio e del programma di calo ponderale.
  • La principale misura di esito era il cambiamento nella percentuale di differenza di volume tra gli arti a 12 mesi.
  • Fonte di finanziamento: NIH.

Risultati principali

  • Sono stati formati 4 gruppi: cura del linfedema in struttura senza esercizi a domicilio o interventi per la perdita di peso (n=90, gruppo controllo), gruppo esercizio (n=87), gruppo calo ponderale (n=87) e gruppo combinazione esercizio-calo ponderale (n=87).
  • Il tempo mediano dalla diagnosi di cancro mammario era di 6 anni.
  • I cambiamenti nei punteggi per l’estremità superiore dalla valutazione oggettiva sono stati  -1,40 nel gruppo controllo, -2,54 nel gruppo esercizio, -3,54 nel gruppo calo ponderale e -3,84 nel gruppo combinazione.
  • Le cifre corrispondenti riferite ai cambiamenti medi nei punteggi per le estremità superiori dal sondaggio auto-riferito sono state -0,39, -0,12, -0,57 e -0,62.
  • Rispetto al basale sono state osservate perdite di peso di -0,55% nel gruppo controllo, -8,06% nel gruppo combinato, -7,37% nel gruppo calo ponderale e -0,44% nel gruppo esercizio.

Limiti dello studio

  • La proporzione di pazienti perse al follow up è risultata diversa nei diversi gruppi.
  • Studio di breve durata e non disegnato per valutare le differenze nell’incidenza di cellulite.
  • Risultati non generalizzabili alle pazienti con linfedema grave.

Perché è importante

  • Il linfedema è una sequela comune del trattamento per il tumore mammario, soprattutto nelle donne sottoposte a dissezione dei linfonodi ascellari e in quelle obese.
  • Nuove pratiche chirurgiche meno invasive non hanno eliminato il rischio.