Città Salute Torino fa scuola in Cina, firmati 2 accordi


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Piemonte, 24 ott. (AdnKronos Salute) - La Città della Salute di Torino ha firmato due accordi di collaborazione con la Cina. Uno, in particolare, si propone di 'esportare' le competenze necessarie a replicare a Shanghai il modello dell'azienda ospedaliero-universitaria piemontese.

Silvio Falco, direttore generale della Città della Salute - riferisce l'Aou in una nota - ha incontrato il gruppo ZongTong Culture Media Shanghai Co. Ltd, azienda responsabile per lo sviluppo industriale e di piattaforme della regione Asia-Pacifico, con sede a Shanghai, rappresentato da Wu Changwen. Obiettivo: "L'implementazione di progetti di formazione e di progetti inerenti l'ambito sanitario". In questo senso è stato siglato un accordo "per fornire il know-how italiano in campo medico, dell'edilizia e delle attrezzature sanitarie", così da "essere riferimento per la realizzazione di una rete emergente di ospedali cinesi. Una replica dell'attuale Città della Salute e della Scienza, che i cinesi vogliono realizzare a Shanghai". Sempre il Dg firmerà domani 25 ottobre un accordo di cooperazione con l'ospedale militare cinese di Pechino, n. 301, con il presidente del Pla General Military Hospital, Ren Guoquan. Anche in questo caso lo scopo è "promuovere uno scambio proficuo di tipo formativo tra i clinici cinesi e quelli italiani".

I settori ritenuti più interessanti per i cinesi, si evidenzia nella nota, sono "il cardiochirurgico con l'approfondimento di nuove tecniche interventistiche, l'ospedalizzazione a domicilio per i pazienti anziani, le terapie intensive, approfondimenti in campo ematologico e oncologico e la tecnologia delle attrezzature e apparecchiature in ambito radiologico. Le richieste di collaborazione che sono pervenute da parte di realtà cinesi - commentano dall'Aou - sottolinea l'importanza che riveste la Città della Salute di Torino nel campo medico, tecnico e tecnologico a livello mondiale, e conferma che la nostra realtà rappresenta una sanità di eccellenza non solo in ambito europeo".