Cimo-Fesmed abbandona tavolo tecnico su retribuzione anzianità


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 3 apr. (AdnKronos Salute) - La Federazione Cimo-Fesmed abbandona il tavolo tecnico sulla retribuzione individuale di anzianità (Ria) istituito al ministero della Salute con tutte le organizzazioni sindacali della dirigenza, le Regioni, la Funzione pubblica e il ministero dell’Economia e finanze per assenza del principale interlocutore, il Mef, "il cui ruolo tecnico e politico assume valenza assoluta per definire una questione nata nel 2016", si legge in una nota della federazione.

"Nonostante il grande impegno del ministro Grillo, anche alla luce della sospensione dello sciopero nazionale della dirigenza pubblica, emerge chiaramente la mancanza di coesione del programma politico teso a valorizzare la sanità pubblica e i suoi professionisti", scrive il sindacato.

"Non è più tempo di atteggiamenti dilatori tendenti a non affrontare seriamente la questione contratto in un momento storico particolarmente delicato che vede il nostro Ssn in grande affanno per la carenza o, meglio, per la fuga dei medici dalle strutture pubbliche sanitarie e ospedaliere", conclude.