Chirurgia generale a Pescia, la Asl, 'la direzione non è vacante'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Pescia (Pistoia), 17 giu. -(Adnkronos Salute) - "Il rinvio della prova concorsuale per la nomina del nuovo direttore di struttura operativa complessa della Chirurgia Generale del presidio ospedaliero di Pescia non ha, e non avrà, alcuna ricaduta sull’attività operatoria regolarmente svolta". Lo precisa l'Azienda Sanitaria Toscana Centro evidenziando che la direzione della struttura operativa "non è assolutamente vacante in quanto prosegue l'incarico ad interim del dottor Sandro Giannessi, direttore della struttura operativa complessa di Pistoia e direttore dell’Area aziendale di Chirurgia Generale".

La struttura di Pescia, spiega un comunicato, "non solo, quindi, può attualmente contare sulla presenza di un direttore ma anche sulla regolarità degli interventi chirurgici eseguiti dai professionisti del presidio, che vengono supportati dallo stesso Giannessi che assicura la sua presenza all'ospedale di Pescia mediamente due volte a settimana".

La Asl sottolinea, inoltre, che "alle sedute operatorie ordinarie sono state aggiunte anche quelle per l’abbattimento delle liste d’attesa: anche la Chirurgia Generale di Pescia, infatti, concorre, grazie alla disponibilità dei chirurghi, oltre che dei team infermieristici, e ad un maggior numero di apertura delle sale, al progressivo recupero degli interventi, anche a livello aziendale. In ogni caso le prove concorsuali per il nuovo direttore della Chirurgia Generale di Pescia, verrano svolte entro il prossimo mese di luglio".