Chirurgia, 11enne si amputa dito pulendo funghi, reimpiantato al Gaslini Genova

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 8 set. (Adnkronos Salute) - Reimpiantato il terzo dito della mano sinistra ad un bambino di 11 anni che se lo era amputato in gita pulendo i funghi con il papà sul Lago delle Lame, nel comune di Rezzoaglio in Val d'Aveto, sull'Appennino ligure. Il ragazzo è stato portato al Pronto soccorso dell'ospedale Gaslini di Genova dove è stato operato dall'équipe della Uosd di Chirurgia ricostruttiva e della mano, composta dal responsabile Nunzio Catena, Chiara Arrigoni e dal medico in formazione Annalaura Domenicano, con il supporto del team anestesiologico dell'Istituto ed il team infermieristico delle sale del blocco chirurgico. "Abbiamo ricostruito le strutture scheletriche e tendinee e riconnesso i piccoli vasi e nervi, il cui calibro era inferiore ad 1 mm, che garantiscono l'afflusso di sangue e la sensibilità al polpastrello", sottolinea Nunzio Catena, responsabile dell'Uosd Centro Chirurgia ricostruttiva e della mano dell'Irccs Istituto Giannina Gaslini.

"Al termine dell'intervento, durato circa 4 ore e mezzo, il dito aveva ripreso la sua vascolarizzazione. La Uosd di Chirurgia ricostruttiva e della mano è specializzata nel trattamento delle patologie della mano e dell'arto superiore spesso avvalendosi, come nel caso del bimbo in questione, delle più moderne tecniche microchirurgia ricostruttiva con uso di microscopio operatorio e strumentario dedicato", conclude Catena.