Cgil Medici, da Grillo impegni su contratto, ora vanno rispettati


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 22 gen. (AdnKronos Salute) - "Dopo i risultati raggiunti nell'intesa con le Regioni del 16 gennaio in tema di risorse contrattuali e dopo le garanzie ricevute dal ministero della Pa sullo sblocco del contratto dei dirigenti del Servizio sanitario nazionale nell'incontro del 17 gennaio, registriamo oggi anche l'impegno del ministro Grillo a riavviare al più presto la trattativa anche con la costituzione di un tavolo tecnico per affrontare il tema della retribuzione individuale di anzianità sottratta dai fondi dei dirigenti della sanità". Ad affermarlo in una nota è il segretario nazionale della Fp Cgil Medici e dirigenti Ssn, Andrea Filippi presente ieri all'incontro tra i sindacati dei medici e il ministro della Salute Giulia Grillo.

Alla luce di questi risultati, osserva, "ci sono oggi le condizioni per sospendere lo sciopero e per non gravare sui cittadini e sui lavoratori, ma non siamo ancora soddisfatti: dobbiamo avere certezza che gli impegni siano rispettati. Lo sciopero è per ora quindi sospeso - conclude Filippi - ma manteniamo lo stato di agitazione con assemblee in tutti i luoghi di lavoro. Non dimentichiamo poi che il problema vero su cui il governo deve intervenire è quello delle carenze di personale che stanno piegando il Servizio sanitario nazionale".