Carico trombotico ed emorragico nelle donne: problemi legati al genere nella risposta alle terapie antitrombotiche


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

SIF Societa' Italiana di Farmacologia

 Carico trombotico ed emorragico nelle donne: problemi legati al genere nella risposta alle terapie antitrombotiche

A cura della Dott.ssa Concetta Rafaniello

Il rischio di trombotico ed emorragico sembra essere influenzato dal genere anche se i meccanismi fisiopatologici alla base di tale evidenza non sono ancora del tutto chiari e coinvolgono molteplici fattori. Le donne, infatti, sono soggette a maggiori fluttuazioni dell’attività protrombinica, correlate a condizioni fisiologiche, quali ciclo mestruale, gravidanza e menopausa, all’utilizzo di farmaci, come i contracettivi orali e la terapia ormonale sostitutiva nonché ad alcune condizioni patologiche

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale