Carcinoma mammario HER2+: il trattamento concomitante con trastuzumab + antracicline è sicuro

L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano Registrati per accedere ai contenuti

Conclusioni

  • La somministrazione concomitante di trastuzumab e antracicline non è più cardiotossica della somministrazione sequenziale in pazienti con carcinoma mammario positivo per il recettore del fattore di crescita dell’epidermide umano 2 (human epidermal growth factor receptor 2, HE...