Carcinoma epatico recidivante: confronto degli esiti della resezione epatica ripetuta rispetto all’ablazione

  • Yuan BH & al.
  • BJS Open

  • Univadis
  • Notizie di oncologia
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Resezione epatica ripetuta (repeated hepatic resection, rHR) e ablazione ottengono una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) simile in soggetti affetti da carcinoma epatocellulare recidivante dopo la resezione del tumore primitivo.

Perché è importante

  • Precedenti metanalisi su sicurezza ed efficacia della rHR e dell’ablazione in questi soggetti hanno riportato conclusioni contrastanti.

Disegno dello studio

  • Revisione sistematica e metanalisi di 2 sperimentazioni randomizzate e di 28 studi osservazionali (n=4.748; 1.961 pazienti sono stati sottoposti a rHR e 2.787 ad ablazione).
  • Finanziamento: fondo speciale “Guangxi BaGui Scholars”, Guangxi Natural Science Foundation, Kunming Medical University, Cina.

Risultati principali

  • La morbilità mediana è risultata maggiore in caso di rHR rispetto ad ablazione (17,0% vs. 3,3%).
  • Non è stata osservata alcuna differenza significativa nel tasso di mortalità mediana perioperatoria tra i due gruppi.
  • I partecipanti dei gruppi sottoposti a rHR e ad ablazione hanno evidenziato OS (HR=0,93; IC 95%, 0,83–1,04; P=0,18) e tassi di OS mediana a 1 anno (92,3% vs 92,1%), a 3 anni (67,7% vs. 72,3%) e a 5 anni (51,5% vs. 52,9%) simili.
  • La rHR è risultata associata a una sopravvivenza libera da recidiva (recurrence-free survival, RFS; HR=0,79; IC 95%, 0,70–0,89; P<0,001) significativamente maggiore.
  • I tassi di RFS mediana sono risultati più elevati anche dopo 1 anno (68,3% vs. 63,3%), 3 anni (48,1% vs. 35,2%) e 5 anni (36,2% vs. 23,0%).
  • Le morbilità comuni nel gruppo sottoposto a rHR hanno incluso:
    • insufficienza epatica;
    • versamento pleurico;
    • ascite;
    • fistola biliare.

Limiti

  • La maggioranza degli gli studi era di tipo osservazionale.
  • I trattamenti successivi possono aver influenzato la prognosi.