Carcinoma a cellule squamose del cavo orale: 2 fattori sono predittivi della sopravvivenza dei pazienti con metastasi a distanza

  • Sekikawa S & al.
  • J Oral Maxillofac Surg
  • 31/10/2019

  • Brian Richardson, PhD
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • Stadio della malattia e intervallo alla diagnosi di metastasi a distanza (distant metastasis, DM) sono associati alla sopravvivenza a lungo termine dei pazienti con carcinoma a cellule squamose del cavo orale (oral squamous cell carcinoma, OSCC) con DM.

Perché è importante

  • I fattori prognostici possono aiutare a guidare la gestione dei pazienti.

Risultati principali

  • Il 9,2% dei pazienti inclusi ha sviluppato DM.
  • La sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) a 5 anni era del 9,7% nei pazienti con DM e dell’84,6% nei pazienti senza DM.
  • Malattia in stadio cN1–N2 (HR: 3,36, P=0,00077), differenziazione moderata/scarsa (HR: 2,51, P=0,01669), pattern di crescita infiltrativo c (HR: 3,27, P=0,00314), invasione vascolare/linfatica (HR: 2,95, P=0,00634) e invasione perineurale (HR: 2,17; P=0,03586) erano associati al rischio di DM nell’analisi multivariata.
  • I pazienti con un intervallo alla diagnosi di DM ≥10 mesi presentavano una sopravvivenza mediana maggiore rispetto ai pazienti con un intervallo
  • Nei pazienti con DM la malattia in stadio cN0 era associata a una sopravvivenza mediana maggiore rispetto alla malattia in stadio cN1–cN2 (37,2 vs. 12,9 mesi, P=0,02760).

Disegno dello studio

  • Sono stati inclusi 402 pazienti con OSCC.
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Limiti

  • Studio retrospettivo.
  • Sono stati utilizzati i criteri di stadiazione della 7º edizione.