Brusaferro, 'pandemia è stress test per Ssn, sfida è capire bisogni'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 19 gen. (Adnkronos Salute)() - "Il nostro Ssn nonostante i suoi anni, mostra dopo 40 anni che il suo impianto e i suoi principi sono attuali e sono stati decisivi nell'affrontare anche questa pandemia. La pandemia è uno stress test per il Ssn e dall'analisi di questo test si possono fare diverse considerazioni". Lo ha detto il presidente dell'Istituto superiore di sanità (Iss), Silvio Brusaferro, nel suo intervento alla presentazione del XVII 'Rapporto Sanità' promosso da Crea Sanità.

"Siamo in un contesto europeo - ha aggiunto Brusaferro - e lo vediamo nelle mappe epidemiologiche da dove emerge come le varianti hanno un impatto e un peso molto diverso in funzione delle differenze organizzative dei Paesi. Penso ad esempio, e questo deve farci riflettere per il futuro, sull'impatto nei Paesi dell'Est Europa".

Brusaferro ha poi citato l'importanza di condividere i dati, tra Regioni o a livello internazionale, "la tempestività dei dati in fase pandemica è fondamentale oggi e quando ne usciremo". Altro elemento che la pandemia ha fatto emergere è quello "dell'importanza di identificare i bisogni: le istituzioni devono ricordarsi che alcuni bisogni sono percepiti e altri no, alcuni sono espressi altri no e trovano strade diverse o fanno fatica. Io credo che con questa disponibilità di dati occorre leggere questi bisogni anche dove non si esprimono, questa è una delle sfide importantissime che dobbiamo affrontare". Accanto a questo tema, Brusaferro ha ricordato come "tutte le proiezioni ci dicono che il benessere mentale sarà la sfida della sanità e non solo, perché tocca il modo in cui progettiamo il nostro vivere".