Bevacizumab può potenziare TAS-102 nel tumore colorettale metastatico refrattario

  • Fujii H & al.
  • Oncologist
  • 20/11/2019

  • Jim Kling
  • Univadis Clinical Summaries
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Conclusioni

  • L’aggiunta di bevacizumab a TAS-102 (trifluridina + tipiracil cloridrato) è associata a una sopravvivenza migliore rispetto a TAS-102 in monoterapia nel trattamento del tumore colorettale metastatico (metastatic colorectal cancer, mCRC) refrattario.

Perché è importante

  • Si tratta del primo studio a fornire evidenze di sicurezza ed efficacia per bevacizumab combinato con TAS-102 nel mCRC refrattario.

Disegno dello studio

  • Analisi retrospettiva di 57 pazienti trattati con TAS-102 in monoterapia (gruppo T) o in combinazione con bevacizumab (gruppo T-B).
  • Finanziamento: nessuno rivelato.

Risultati principali

  • Follow-up mediano di 14,8 mesi.
  • Il gruppo T-B ha ottenuto una sopravvivenza complessiva (overall survival, OS) maggiore (14,4 vs. 4,5 mesi; P
  • Dopo correzione per età e punteggio prognostico di Glasgow modificato il trattamento con bevacizumab era associato a una OS migliore (HR: 0,30; P=0,003).
  • Il tempo mediano al fallimento del trattamento era maggiore nel gruppo T-B (5,6 vs. 2,1 mesi; HR: 0,30; P
  • È stata osservata più spesso ipertensione di grado 2 o superiore nel gruppo T-B (23,8% vs 0,0%; P=0,005), ma gli altri eventi avversi avevano una frequenza simile.
  • La frequenza di neutropenia di grado 3 o superiore era maggiore nel gruppo T-B (52,4% vs. 33,3%; P=0,072).

Limiti

  • Popolazione giapponese.
  • Studio retrospettivo.
  • Singolo centro.
  • Campione di piccole dimensioni.