Benefici dell’albuterolo prima della tonsillectomia pediatrica


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • La somministrazione pre-intervento di albuterolo porta benefici in bambini fino a 8 anni di età che si devono sottoporre a tonsillectomia, con o senza adenoidectomia.
  • Il trattamento si associa in particolare a una riduzione significativa degli eventi avversi peri-operatori di tipo respiratorio.
  • Questo trattamento dovrebbe essere incluso nella pratica clinica di routine, soprattutto nei bambini con apnea ostruttiva del sonno (OSA) da moderata a grave.

Descrizione dello studio

  • Lo studio randomizzato, in triplo cieco, e controllato con placebo (Reducing Anesthetic Complications in Children Undergoing Tonsillectomies [REACT]) è stato condotto presso il Perth Children’s Hospital, l’unico ospedale pediatrico di terzo livello nell’Australia occidentale.
  • Sono stati coinvolti 484 bambini di età compresa tra 0 e 8 anni che dovevano essere sottoposti ad anestesia per tonsillectomia.
  • I partecipanti sono stati suddivisi in due gruppi e assegnati a ricevere albuterolo (2 somministrazioni, 200 μg) o placebo prima dell’intervento chirurgico.
  • L’esito primario era l’insorgenza di eventi avversi respiratori peri-operatori (broncospasmo, laringospasmo, ostruzione delle vie aeree, desaturazione, tosse e stridore respiratorio) fino alla dimissione dall’unità di post-anestesia.
  • Fonte di finanziamento: PCH Foundation, ANZCA.

Risultati principali

  • Nell’analisi per intention-to-treat sono stati inclusi i dati di 479 bambini.
  • Eventi avversi respiratori peri-operatori si sono manifestati in 67 dei 241 bambini (27,8%) trattati con albuterolo e in 114 dei 238 (47,9%) del gruppo placebo.
  • Dopo aggiustamento per età, tipo di dispositivo per le vie aeree e gravità dell’OSA, la probabilità di eventi avversi respiratori peri-operatori è rimasta significativamente più elevata nel gruppo placebo rispetto al gruppo albuterolo (odds ratio OR 2,8; P
  • Sono state osservate differenze significative nei bambini del gruppo placebo rispetto a quelli del gruppo albuterolo per quanto riguarda laringospasmo (11,8% vs 5,0%; P=0,009), tosse (33,2% vs 11,2%; P

Limiti dello studio

  • Studio monocentrico condotto in una coorte specifica.
  • Gli eventi avversi peri-operatori e la diagnosi di tali eventi sono dipendenti dall’operatore.
  • La presenza di OSA è stata definita in base a dati riferiti e non misurati.
  • Lo studio non ha valutato direttamente i rischi legati all’uso di albuterolo.

Perché è importante

  • La tonsillectomia è tra le più comuni procedure chirurgiche nei bambini.
  • Oggi la maggior parte dei pazienti si presenta per problemi respiratori nel sonno.
  • L’intervento è in linea generale sicuro, ma si possono presentare eventi avversi di tipo respiratorio nel periodo peri-operatorio.
  • Sono stati valutati diversi approcci per ridurre il rischio di tali eventi e il trattamento con albuterolo prima dell’intervento potrebbe rivelarsi utile soprattutto nei bambini ad alto rischio, come quelli con asma o recente infezione del tratto respiratorio.