Bambino Gesù, nuova auto per raccolta latte materno a domicilio


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 30 mag. (AdnKronos Salute) - Una nuova auto esclusivamente dedicata alla raccolta di latte materno a domicilio. Permetterà di potenziare il servizio della Banca del latte materno dell'ospedale Bambino Gesù di Roma, estendendolo all'intera Regione Lazio. Il nuovo mezzo - informa una nota - è stato donato dalla Centrale del latte capitolina che da 18 anni sostiene le attività dell'ospedale pediatrico con numerose iniziative solidali tramite la Fondazione Bambino Gesù Onlus. La vettura è stata consegnata a Roma, presso la sede della Fondazione, nel corso dell'evento promosso per festeggiare la lunga collaborazione tra Centrale del latte e Bambino Gesù.

L'ospedale pediatrico Bambino Gesù ospita al suo interno una Banca del latte umano donato (Blud), una struttura - l'unica nel Lazio - che ha lo scopo di selezionare, raccogliere, pastorizzare e conservare il latte materno, per poi distribuirlo ai bambini con specifiche necessità mediche che non possono essere allattati al seno. Si tratta di un vero e proprio alimento salvavita, destinato in particolare ai neonati pretermine o sottoposti a interventi chirurgici all'addome, ad alcuni cardiopatici, ai nefropatici o ai piccoli pazienti con gravi allergie alimentari. Nel 2018 sono state arruolate 43 mamme donatrici e sono stati raccolti 362 litri di latte. Da gennaio 2019 ad oggi, il latte di 58 nuove nutrici (260 litri) è stato somministrato a circa 110 bambini malati. Il servizio di raccolta del latte a domicilio è attivo tutte le mattine, dal lunedì al venerdì.

'Latte a bordo' è la frase che spicca sulla nuova automobile, personalizzata con i loghi di Centrale del latte di Roma e Bambino Gesù. La vettura verrà utilizzata esclusivamente per la raccolta di latte materno presso il domicilio delle mamme donatrici. "Grazie a quest'auto dedicata e appositamente attrezzata, prevediamo di raddoppiare il numero di mamme che donano il proprio latte a favore dei bambini che ne hanno un bisogno vitale", dice Guglielmo Salvatori, responsabile dell'Unità di Educazione nutrizionale neonatale e Banca del latte umano donato dell'ospedale Pediatrico.

"La collaborazione con la Centrale del latte di Roma si apre a nuove prospettive che coinvolgono tutto il territorio regionale - commenta la presidente del Bambino Gesù, Mariella Enoc. "Ai responsabili dell'azienda va il nostro grazie di cuore per il sostegno che non ci hanno fatto mai mancare in questi anni, a dimostrazione del fatto che ognuno nel suo ruolo, con generosità e fantasia, può trovare soluzioni possibili per aiutare i più piccoli e fragili".