Attivazione web e pubblicazione schede di monitoraggio - Registro Sarclisa (Carfilzomib/Desametasone)

  • Antonello Viti De Angelis
  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

AIFA Agenzia Italiana del Farmaco

Attivazione web e pubblicazione schede di monitoraggio - Registro Sarclisa (Carfilzomib/Desametasone)

Si informano gli utenti dei Registri Farmaci sottoposti a Monitoraggio che, a seguito della pubblicazione della Determina AIFA nella GU n.79 del 04.04.2022, a partire dal 05.04.2022 è possibile utilizzare, in regime di rimborsabilità SSN, il medicinale SARCLISA per la seguente indicazione terapeutica:

SARCLISA, in combinazione con carfilzomib e desametasone, è indicato per il trattamento di pazienti adulti con mieloma multiplo che hanno ricevuto almeno una e non più di 3 linee di terapia precedenti. Sono esclusi dalla rimborsabilità i pazienti con “primary refractory disease” e i pazienti pretrattati con carfilzomib o refrattari /intolleranti ad un precedente trattamento con anticorpi monoclonali anti-CD38.

Le prescrizioni relative unicamente alle indicazioni rimborsate dal Servizio Sanitario Nazionale, attraverso la citata pubblicazione, dovranno essere effettuate in accordo ai criteri di eleggibilità e appropriatezza prescrittiva riportati nella scheda clinica, scaricabile in formato .zip, dalla lista dei "Registri e PT attivi", raggiungibile dal box “Link correlati”.

Si specifica inoltre che, a partire dal 05.04.2022, il registro in oggetto sarà disponibile sulla piattaforma web (SARCLISA (CARFILZOMIB/DESAMETASONE); pertanto si invitano i referenti regionali a procedere all’abilitazione dei Centri sanitari autorizzati, accedendo al sistema.

Si informa infine che resta attivo il Registro SARCLISA (POMALIDOMIDE/DESAMETASONE) per la seguente indicazione terapeutica:

SARCLISA è indicato, in associazione a pomalidomide e desametasone, per il trattamento di pazienti adulti con MM recidivato e refrattario che hanno ricevuto almeno due terapie precedenti, tra cui lenalidomide e un inibitore del proteasoma (PI) e con progressione della malattia durante l’ultima terapia.

Ufficio Registri di Monitoraggio

Pubblicato il: 05 aprile 2022

- Riproduzione riservata e per uso personale