Attacco no vax a Ordine medici Savona, 'indagare a livello nazionale'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 3 ago. (Adnkronos Salute) - Scritte no vax sulle vetrate e manifesti funebri con nomi e foto di persone morte giovani. Così la scorsa notte è stata vandalizzata la sede dell'Ordine dei medici di Savona, secondo quanto ha comunicato il presidente dell'Omceo locale, Luca Corti, insieme al Consiglio direttivo. Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale Ordini dei medici chirurghi e degli odontoiatri (Fnomceo), con tutti i presidenti degli Ordini territoriali esprime solidarietà e lancia un appello: "Chiediamo che siano aperte indagini a livello nazionale - dichiara in una nota - per porre fine a questi atti ignobili che colpiscono enti pubblici sussidiari dello Stato quali sono gli Ordini dei medici".

"Siamo vicini al presidente Luca Corti e a tutti i colleghi del Consiglio dell'Ordine dei medici chirurghi e degli odontoiatri di Savona, oggetto di questa forma subdola di violenza - commenta il numero uno della Fnomceo - Siamo anche vicini alle famiglie delle persone che compaiono nei manifesti funebri, che vedono rinnovato e strumentalizzato il loro dolore. Confidiamo, come sempre, nell'operato delle forze dell'ordine perché identifichino i responsabili".