Asuits, Residenza alcologica sarà centro di riferimento regionale


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Trieste, 29 mar. (AdnKronos Salute) - Si è concluso l'iter di Accreditamento istituzionale regionale della Residenza alcologica specialistica (Ras) del Dipartimento Dipendenze dell'Azienda sanitaria universitaria integrata di Trieste. "La Ras - annuncia l'Asuits - non solo diviene centro di riferimento regionale per le problematiche alcol correlate complesse che richiedono un trattamento residenziale, ma potrà accogliere anche persone da altre regioni d'Italia. Le prestazioni erogate sono a carico del sistema sanitario".

La Ras dispone di 6 camere, 4 per uomini e 2 per donne, per un totale di 15 posti letto. La degenza ha una durata massima tendenziale di 90 giorni, ma la permanenza tiene conto dei bisogni e dei tempi di recupero delle singole persone. La struttura è gestita da un'équipe multiprofessionale composta da medico, psicologo, assistente sociale, infermiere, educatore e operatori di supporto.

"Lo scopo del percorso non è solo quello di smettere di bere - evidenzia l'Asuits - ma anche di migliorare la qualità dei rapporti interpersonali e familiari, attraverso una esperienza di cambiamento e crescita di tutti i componenti della famiglia. Durante la permanenza nella residenza vengono affrontati anche i problemi inerenti le diverse aree vitali della persona, quali il lavoro, la casa, lo studio, gli eventuali problemi con la giustizia".