Asm, a Policoro diagnosi prenatale con ecografia morfologica


  • Adnkronos Salute
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Matera, 7 giu (AdnKronos Salute) - Attivato, presso l'Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia dell'ospedale Giovanni Paolo II di Policoro, il nuovo Servizio di diagnosi prenatale tramite ecografia morfologica, che è possibile effettuare già dal secondo trimestre di gravidanza. Con questo esame diagnostico strumentale - spiega l'azienda sanitaria di Matera - si completa l'iter della diagnosi prenatale, aggiungendo un ulteriore accertamento non invasivo a quelli già offerti in precedenza come il Bi Test-Translucenza-nucale che si esegue alla 12esima settimana e l'amniocentesi alla 17esima.

"Si tratta di un esame importante, perché il riscontro di anomalie strutturali del feto ci può indirizzare all'esecuzione di esami genetici specifici, mirati a confermare o escludere la presenza di specifiche sindromi", afferma il responsabile dell’'Unità operativa semplice dell'ospedale di Policoro, Gianpiero Adornato.

Questo nuovo servizio, commenta il direttore generale dell’'Asm, Joseph Polimeni, "è importantissimo per le comunità dell'Alto Sinni, del Metapontino e di tutta la Fascia Jonica. E' noto che a Policoro afferisce un'ampia utenza fino e oltre Trebisacce e Ginosa Marina. E' la dimostrazione dell'attenzione che vogliamo porre a un territorio che dal punto di vista demografico è uno dei pochi nel contesto regionale a non essere falcidiato da un significativo calo demografico. L'Unità operativa di Ostetricia e Ginecologia di Policoro, pur essendo stata interessata da ben tre pensionamenti, continua ad assicurare un elevato standard di assistenza alle numerose utenti che afferiscono, e questo grazie alla professionalità dei suoi operatori sanitari".