Asl – Recupero somme indebitamente percepite dal medico


  • Notizie Mediche - VDA Net
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

FNOMCeO

Cassazione Civile Sentenza N. 21164/19 – Asl – Recupero somme indebitamente percepite dal medico

Autore: Anna Macchione - Ufficio Legislativo FNOMCeO

La Corte di Cassazione ha affermato che l’ASL può recuperare solo al netto le somme che il medico ha percepito indebitamente. “Infatti, in base a consolidati e condivisi orientamenti di questa Corte se il datore di lavoro debba recuperare dal lavoratore emolumenti che questi ha riscosso in eccesso (e, quindi, indebitamente), per qualsiasi causa, tale recupero deve essere fatto al netto delle ritenute fiscali, in quanto il datore di lavoro, salvi i rapporti col Fisco, può ripetere l’indebito nei confronti del lavoratore soltanto nei limiti di quanto da questi effettivamente percepito, restando esclusa la possibilità di ripetere importi al lordo di ritenute fiscali mai entrate nella sfera patrimoniale del dipendente”.

- Scarica il documento completo in formato PDF
- Riproduzione riservata e per uso personale