Artrosi del ginocchio: anti-infiammatori o terapia cognitivo-comportamentale per il dolore?


  • Cristina Ferrario — Agenzia Zoe
  • Sintesi della letteratura
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Messaggi chiave

  • In pazienti con osteoartrosi (OA) del ginocchio, un trattamento con terapia cognitivo-comportamentale (TCC) e placebo è inferiore al farmaco anti-infiammatorio non steroideo (FANS) meloxicam nel ridurre il dolore.
  • Le differenze tra i due gruppi sono però molto piccole e non clinicamente significative.
  • Dal punto di vista statistico non ci sono differenze significative tra i due gruppi nella impressione globale riportata dai pazienti e nella funzione.

Descrizione dello studio

  • Lo studio Stopping NSAIDs for Arthritis Pain ha coinvolto 364 pazienti che assumevano FANS per OA del ginocchio per la maggior parte dei giorni della settimana da almeno 3 mesi.
  • Le analisi sono state condotte nella popolazione per intention-to-treat.
  • I partecipanti hanno interrotto le loro terapie con FANS e assunto meloxicam quotidianamente per 15 giorni nel periodo di run-in.
  • I pazienti sono stati suddivisi in due gruppi e hanno ricevuto meloxicam o placebo per 4 settimane (fase 1 in cieco).
  • Il gruppo meloxicam (n=184) ha proseguito il trattamento per 10 settimane, mentre il gruppo placebo (n=180) ha partecipato a un programma di TCC di 10 settimane (fase 2 in aperto).
  • L’esito principale era il punteggio di dolore nel Western Ontario and McMaster Universities Osteoarthritis Index (WOMAC) a 4 settimane con un margine di non-inferiorità di 1.
  • Gli esiti secondari includevano il punteggio di disabilità WOMAC e l’impressione globale di cambiamento dopo il trattamento a 14 settimane.
  • Fonte di finanziamento: Veterans Affairs Health Services Research and Development Service.

Risultati principali

  • Dopo aggiustamento per dolore basale e sito di studio, la differenza media stimata nel punteggio di dolore WOMAC tra i gruppi placebo e meloxicam dopo 4 settimane è stato di 1,4 (test di non-inferiorità P=0,92).
  • Alla settimana 14, la differenza aggiustata nel punteggio di dolore WOMAC tra i gruppi placebo (seguito da TCC) e meloxicam è stata di 0,8 (P di non-inferiorità 0,28).
  • A 14 settimane non sono state rilevate differenze significative tra i due gruppi nell’impressione globale di cambiamento (differenza media nei punteggi -0,2; P=0,15) o nella disabilità agli arti inferiori (differenza media nei punteggi 0,9; P=0,45).

Limiti dello studio

  • Non è stato raggiunto il numero previsto di partecipanti.
  • I risultati sono riferibili a un solo FANS.
  • Programmi di TCC diversi da quello utilizzato potrebbero modificare i risultati.

Perché è importante

  • L’OA del ginocchio rappresenta un’importante causa di disabilità nel mondo.
  • Nonostante i benefici limitati e la tossicità, i FANS sono i farmaci più prescritti per la gestione dei sintomi della OA del ginocchio.
  • La possibilità di utilizzare la TCC – un’opzione più sicura rispetto ai FANS – non è mai stata confrontata con i FANS nella riduzione del dolore da OA del ginocchio.