Arrestato medico Ats Milano per violenza sessuale su 6 giovani pazienti

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Milano, 8 giu. (Adnkronos Salute) - Un medico dell'Ats di Milano è stato arrestato per violenza sessuale nei confronti di alcune sue giovani pazienti. La misura degli arresti domiciliari è stata decisa dal gip, dopo che l'indagine, avviata nel dicembre 2021, coordinata dai magistrati del Quinto dipartimento della Procura della Repubblica di Milano e svolta dalla polizia, ha evidenziato "gravi indizi di colpevolezza a carico del medico, con riferimento a una sequenza di violenze sessuali, consumate in danno di sei giovani pazienti del centro sanitario", si spiega dalla Questura. Sono in corso ulteriori accertamenti per verificare se altre pazienti della struttura abbiano le violenze da parte del medico, un dirigente di "un'importante struttura sanitaria pubblica" dell'Ats di Milano.

Le indagini sono partite dopo la denuncia di una ragazza, che ha descritto per prima gli abusi verbali e fisici subiti, e dai racconti analoghi poi forniti da altre pazienti della struttura. Già nell'agosto del 2021 era giunta all'Ufficio relazioni con il pubblico dell'Ats una segnalazione anonima. Ne era nata un'indagine interna, ma il medico aveva potuto continuare a svolgere la propria attività, continuando le violenze.

Dopo le perquisizioni e il sequestro di materiale cartaceo e informatico nella struttura pubblica e nella sua abitazione, il dirigente è stato sospeso in via disciplinare, in attesa degli esiti del procedimento penale a suo carico.