Appello rettore Palermo a candidati, 'più attenzione per i Policlinici universitari'

  • Univadis
  • Attualità mediche
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Palermo, 7 set. (Adnkronos Salute) - "E più che mai opportuno chiedere alle forze politiche in carica e ai candidati alla Presidenza della Regione di rivolgere la necessaria attenzione al ruolo dei Policlinici universitari che, essendo presidi ospedalieri con la particolare vocazione alla formazione dei medici, degli specializzandi e degli operatori delle professioni sanitarie, costituiscono una realtà molto peculiare nel sistema della sanità pubblica". Così il rettore dell’Università degli Studi di Palermo Massimo Midiri.

Midiri pone l'accento sulla situazione del Policlinico Paolo Giaccone di Palermo che "negli ultimi anni ha subito una forte penalizzazione in termini strutturali, tecnologici e organizzativi, rimanendo per di più priva della Direzione generale, affidata ad un commissario già gravato da onerosi impegni presso un’altra azienda siciliana". "In questa delicata fase elettorale che definirà gli indirizzi politici di governo della Regione Siciliana per i prossimi anni - afferma il rettore - pur consapevoli che il prossimo governo nominerà di concerto con l’Ateneo il prossimo direttore generale, è forte l'esigenza di lanciare un appello affinché tutte le forze politiche in carica e tutti i candidati alla Presidenza della Regione dichiarino con chiarezza gli indirizzi politici che si intendono attuare e gli investimenti che verranno destinati al potenziamento degli ospedali di formazione". "Alla prossima Presidenza della Regione - aggiunge - chiedo inoltre di dare seguito con rapidità alle azioni necessarie alla realizzazione di un nuovo Policlinico universitario, per il quale sono già disponibili le risorse finanziarie e su cui l'Università di Palermo è pronta a dare il proprio contributo di esperienza e competenza, avendo anche individuato, all'interno della cittadella universitaria, il sito che appare maggiormente idoneo alla realizzazione dell'intervento. L’unica via che ritengo percorribile consiste in una decisa assunzione di impegno da parte delle figure istituzionali regionali uscenti e dei candidati alla Presidenza esprimendo la propria posizione su tali importanti tematiche e su precisi obiettivi programmatici".