Anticipazioni sull'ESMO 2019


  • Ben Gallarda
  • Oncology Conference reports
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Il congresso annuale dell'European Society for Medical Oncology (ESMO) di quest'anno è alle porte. Con più di 284 sessioni distribuite su 5 giorni, sia la quantità che la diversità delle nuove informazioni nel campo dell'oncologia sono vastissime.

Le terapie mirate hanno un ruolo di primo piano nell'ESMO di quest'anno. Dei 14 recentissimi abstract presentati nelle Sessioni presidenziali, 9 riguardano sperimentazioni che coinvolgono inibitori mirati. Gli inibitori di PARP, EGFR, CDK4/6 e IDH1 saranno tutti sotto i riflettori, con gli ultimi risultati delle sperimentazioni cliniche su tumori mammari, della testa e del collo, ovarici, dei polmoni e su altri tumori.

ESMO 2019 dimostra anche la costante integrazione dell'immuno-oncologia nella ricerca e nella pratica cliniche. Le presentazioni dedicate alle immunoterapie si sono estese dai poster a sessioni di presentazione di articoli e diversi recentissimi abstract descriveranno in dettaglio gli ultimi sviluppi nello sfruttare il sistema immunitario per attaccare i tumori.

Il Premio Nobel 2018 in Fisiologia o Medicina è stato assegnato per la ricerca basilare sull'immunoterapia. Due dei Premi Lasker 2019 sono stati recentemente assegnati per ricerche molto in linea con il programma dell'ESMO 2019. Max Cooper e Jacques Miller hanno vinto il Basic Medical Research Award per la loro scoperta delle cellule B e T, che sono alla base del successo degli inibitori del checkpoint immunitario. Inoltre, Michael Shepard, Dennis Slamon e Axel Ullrich hanno vinto il Clinical Medical Research Award per l'invenzione di Herceptin, una delle primissime terapie mirate nel tumore mammario.

In attesa di vedere in che modo i risultati dell'ESMO 2019 influenzeranno la pratica clinica, Univadis presenta i primi 5 Rapporti del Congresso di Oncologia del 2019 sino ad oggi.

I primi 5 Rapporti del Congresso di Oncologia del 2019

  1. AACR 2019 – Trapianto fecale dimostra benefici nel melanoma refrattario
  2. ASCO 2019 – Olaparib ritarda la progressione nel tumore del pancreas BRCA+
  3. ASCO 2019 – Pembrolizumab quadruplica la sopravvivenza a 5 anni dei pazienti affetti da NSCLC con alti livelli di PD-L1 non trattati in precedenza
  4. EHA 2019 – Come gestire la tossicità dei nuovi agenti usati in oncoematologia
  5. ASCO 2019 – Il commento degli esperti: Effettuare sempre il test BRCA nel tumore pancreatico metastatico