Anelli (Fnomceo), 'doveroso per tutti i medici contribuire a vaccinazioni'


  • Adnkronos Sanità
L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano L'accesso ai contenuti di questo sito è riservato agli operatori del settore sanitario italiano

Roma, 22 feb. (Adnkronos Salute) - "E' doveroso da parte di tutti i medici dare il proprio apporto alla campagna di vaccinazione. Dobbiamo uscire dalla pandemia il prima possibile". Lo dice il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, che all'Adnkronos Salute commenta il protocollo d’intesa firmato ieri tra il Governo, le Regioni e le organizzazioni sindacali della medicina generale che permette ai dottori di famiglia di somministrare i vaccini anti-Covid sia nei loro studi sia in altre strutture.

I medici, ricorda Anelli, "danno il loro contributo tenendo conto di condizioni contrattuali che sono state scritte nel 2005. E' ovvio, quindi, che prevale l'aspetto deontologico non certo quello economico. La partecipazione risponde al senso di responsabilità e al senso del dovere rispetto al proprio Paese", sottolinea Anelli secondo il quale "le organizzazioni sindacali che hanno firmato l'intesa ieri hanno colto più l'aspetto deontologico che quello di carattere contrattuale ed è significativo che l'accordo sia stato firmato al ministero della Salute è un segnale di questo tipo di impegno".